L’impianto di rigassificazione di OLT Offshore LNG Toscana è costituito da una nave metaniera opportunamente modificata e ancorata in modo permanente a circa 22 km al largo della costa tra Livorno e Pisa.

“FSRU Toscana” è posizionato a circa 22 km dalla costa tra Livorno e Pisa. Il gas è trasportato a terra tramite una condotta di 36,5 km totali, di cui: 29,5 km in mare, 5 km nel Canale Scolmatore e i restanti 2 km sulla terraferma, completamente interrato e direttamente connesso alla Rete Nazionale dei Gasdotti.

Il gasdotto è stato completamente interrato ad una profondità minima di 2 metri. Arrivata a terra, la condotta segue il percorso del Canale Scolmatore del fiume Arno, per poi raggiungere una piccola stazione di regolazione e misura realizzata sul territorio del Comune di Collesalvetti, in località Suese, da dove il gas è immesso nella Rete Nazionale esistente. Lungo il Canale Scolmatore il gasdotto è stato interrato ad una profondità di almeno 6 metri per non andare ad ostacolare con il progetto di navigabilità del Canale stesso.

olt-offshore-lng-toscana-project_localization

La collocazione del rigassificatore è stata scelta in quanto Livorno, a livello nazionale, è un porto adeguato a supportare le attività del Terminale. Livorno è, inoltre, collocata in una zona strategica nell’area del Mediterraneo per l’approvvigionamento, vicina ai territori dove il gas viene maggiormente utilizzato. La Toscana, infatti, è una delle regioni che utilizzano maggiori quantità di gas, con un consumo annuo di circa 4 miliardi di metri cubi.

olt-offshore-lng-toscana-livorno-cartina